ALPI GIULIE CINEMA 2019

VLADIMIRO DOUGAN
Gennaio 29, 2019
XXXII CORSO “ROSE D’INVERNO” ALPINISMO A1
Febbraio 18, 2019

L’ASSOCIAZIONE MONTE ANALOGO PRESENTA:

“ALPI GIULIE CINEMA 2019”

Un importante traguardo viene raggiunto quest’anno dal Concorso Cinematografico Internazionale “La Scabiosa Trenta” nell’ambito della rassegna Alpi Giulie Cinema: la XXV edizione.

L’idea di premiare le produzioni cinematografiche dedicate alla montagna delle tre regioni alpine contermini Friuli Venezia Giulia, Carinzia e Slovenia, sia professionali che opera di appassionati dilettanti, forse 25 anni fa poteva sembrare velleitaria. Si è dimostrata invece lungimirante e vicente. Lo stanno a testimoniare le opere e i registi che lungo questi anni si sono aggiudicati il trofeo. Anzi, i trofei. Che, autentiche opere d’arte, altra idea vincente, sono stati di volta in volta realizzati da diversi artisti regionali con le tecniche e i materiali che caratterizzano le loro diverse espressioni artistiche.

Per far ancor di più risaltare l’importanza del raggiungimento del primo quarto di secolo si è deciso di far realizzare il premio di quest’anno non ad un artista affermato bensì a degli artisti del futuro commissionando l’opera agli studenti del Liceo Artistico “Max Fabiani” di Gorizia.

Quale miglior viatico per le future edizioni della rassegna?

Imprescindibile oramai è la serata dedicata alla speleologia e alla consegna di “Hells Bells Speleo Award 2019”.

Alpi Giulie Cinema quest’anno pone l’attenzione sul problema più impellente al quale ci si trova di fronte, non solamente come alpinisti: la tutela dell’ambiente e il conseguente cambiamento climatico in atto. Senza una maggior coscienza e attenzione e una decisa inversione di rotta si rischia seriamente di non avere più ambiente, montagne e nemmeno chi vorrà salirle.

Film diversi, divisi in più giornate, illustreranno il problema da più punti di vista affrontando varie tematiche.

Non ci si è però dimenticati della espressione più bella e viva, quella dell’uomo di fronte alle grandi pareti, alle discese nella neve selvaggia, all’avventura nelle sue espressioni più nobili. All’aria aperta ma anche e soprattutto dentro le grandi menti e ancor più grandi cuori.

BUONA VISIONE

vedi il programma completo della rassegna  ALPI-GIULIE-CINEMA-19